Differenza tra WordPress .com e .org?

Qual è la differenza tra WordPress .com e .org?

Mettiamo a confronto i due WordPress .com e .org

 

Wordpress

 

Sei alle prime armi e vorresti aprirti un blog tutto tuo? Allora di sicuro avrai sentito parlare di WordPress e, se sei finito qui, è probabile che non ti sia chiaro cosa cambi tra WordPress .com e .org.
Non ti preoccupare, è capitato anche a me, ecco perchè ho scritto questo articolo in cui potrai trovare le differenze sostanziali tra WordPress .com e .org.

Sostanzialmente WordPress.com è un servizio che ti permette la creazione di un sito su uno spazio dedicato con un cms preinstallato mentre WordPress.org è il solo cms da installare su uno spazio dedicato di terzi.
Ma vediamo le differenze più nel dettaglio!

 

WordPress.com

Cos’è wordpress.com? E’ un servizio che dopo l’avvenuta iscrizione, vi fornirà uno spazio web (spazio hosting) con all’interno il CMS WordPress già installato e pronto all’uso.
Per creare il tuo blog o sito ti basta collegarti al sito www.wordpress.com e premere su crea sito web.

 

WordPress .com e .org? Questo è il .com IMG
Crea il tuo sito web con WordPress.com

 

Inserisci i dati nei campi richiesti e presto avrai il tuo sito o blog attivato e pronto ad essere modificato e riempito di articoli, foto, video ecc.

Il sito qui creato, sarà facilmente gestibile, modificabile ed eliminabile ed avrai la garanzia di un hoster quale è wordpress stesso.
Creando il sito e quindi iscrivendoci a wordpress.com, entriamo a far parte di una sorta di community che ha lo scopo di rendere visibilità al nostro blog o sito e di fornirci news e articoli di autori che scrivono materiale simile al nostro. Ciò significa avere da subito più visibilità e, di conseguenza, visitatori.

Facendo wordpress.com stesso anche da hoster (quel qualcuno che ti fornisce lo spazio su un server sempre connesso ad internet in cui salvare il tuo sito), come molti altri hoster fornisce una certa scalabilità. Questo significa che potrai partire da un pacchetto gratuito ed avere il tuo sito senza spendere nemmeno un centesimo, e poi, a seconda del traffico di visitatori che riceverai, potrai fare un upgrade ad un piano a pagamento, che prevede specifiche migliori (es: aumentare lo spazio in memoria per caricare foto e video), senza dover spostare il sito o modificare alcunché.

Inoltre, pagando, potrai scegliere di creare il tuo dominio (l’indirizzo web del tuo sito) senza il nome dell’hoster, per esempio:

Versione gratuita: www.miosito.wordpress.com
Versione a pagamento: www.miosito.com

 

WordPress.org

In questo caso parliamo del solo CMS (Content Management System), ovvero del solo software che vi aiuta a creare il vostro sito o blog con una semplice barra laterale e un’interfaccia simile a quella di Word per scrivere i vostri articoli.
Quindi scaricato il CMS dovrete scegliervi un hoster che non sia però wordpress.com e caricarlo nel vostro spazio dedicato.
Di hoster alternativi ce ne sono molti tra cui Altervista, Aruba, Hostinger…

La maggior parte degli hoster alternativi a wordpress.com, fornisce la possibilità di installare direttamente wordpress con un solo click e quindi non sarà nemmeno necessario scaricare wordpress.org perchè verrà installato in automatico su vostra richiesta e sarà pronto in pochi minuti.

 

Quello centrale è l'autoinstaller di wordpress fornito da aruba. La schermata esce subito dopo l'attivazione del piano hosting gratuito.
Quello centrale è l’autoinstaller di wordpress fornito da Altervista. La schermata esce subito dopo l’attivazione del piano hosting gratuito

 

Ora vi starete domandando il perchè di sfruttare questa soluzione alternativa e apparentemente più complicata! La risposta è semplice, su wordpress.com non avete il permesso di scaricare plugin o temi di terze parti (tutti quegli sviluppatori che creano dei “già pronti” per rendere più facile per utenti inesperti destreggiarsi nella creazione e nello sviluppo del proprio sito).
Wordpres.org presenta un’architettura già pronta di tipo ASP (Application Server Provider), modificabile e adattabile alle proprie esigenze, con la possibilità di installare plugins di terze parti con i quali potrai aggiungere slider di immagini con effetti particolari, controllare e bloccare automaticamente i commenti spam, impostare norme più ferree di sicurezza, avere una valutazione SEO di una pagina o articolo e molto altro ancora.
Inoltre, se i temi di default di wordpress non vi piacciono, potrete comprarne di nuovi o scaricarne di free ed aggiungerli al vostro sito semplicemente cliccando su “Carica nuovo tema“.


In definitiva se volete creare un blog velocemente, senza pretese e seguendo semplici istruzioni scegliete WordPress.com e con un upgrade a pagamento potrete avere più possibilità nella modifica dell’estetica del sito/blog!

Se invece fate qualche sforzo in più scegliendo un piano hosting gratuito di un altro hoster e installando WordPress.org (o, come già detto, sfruttando gli autoinstaller di wordpress dei vari hoster), potrete sfruttare i benefici di un cms uguale a quello presente su wordpress.com con l’unica differenza che sarà implementabile da molti più plugin e molti più temi tra i quali ne troverete moltissimi di gratuiti e non sarà soggetto ad alcun tipo di limitazione.

In entrambi i casi, alla fine dell’installazione vi comparirà una schermata molto simile a questa da cui potrete partire a creare il vostro sito o blog.

 

Interfaccia classica del CMS WordPress
Interfaccia classica del CMS WordPress

 

Se l'articolo ti è stato utile condividilo nei social network così avrà più visibilità e potrà essere utile anche ai tuoi amici!
Per qualsiasi altra cosa, lascia un commento qui sotto, anche le critiche costruttive sono gradite ;)
S.L.

Precedente Autenticazione in due passaggi? Successivo Come ti rubano la password di Facebook

2 commenti su “Differenza tra WordPress .com e .org?

  1. Ciao, negli articoli di “differenza tra wordpress.com e .org” nessuno parla di SEO, invece è un elemento fondamentale!
    Io mi sono accorto che: quando utilizzavo un sito wordpress.com appena inserivo un articolo quei contenuti erano rintracciabili su google dopo pochi giorni (il mio sito aveva solo 5-6 articoli), adesso che ho piattaforma SiteGround + wordpress.org + Plugin Yoast SEO e oltre 200 articoli + 1000 fotografie non vedo quasi traccia sulle ricerche google… anzi trovo ancora SOLO le immagini provenienti dal vecchio sito wordpress.com.

    Questa cosa non la spiega mai nessuno. Ci sarà un motivo perchè accade questo no??

    • mammatiinsegnoausareilpc il said:

      Nel tuo caso specifico sarebbe da valutare l’affidabilità dell’hoster (che pesa sull’indicizzazione) e molte altre cose quali la struttura degli articoli, le keywords che usi e il tempo di caricamento delle pagine…

      Quello che posso dirti è che su WordPress.com, non crei solo un sito ma entri anche in una comunità di autori, bloggere ecc..
      I tuoi articoli quindi vengono suggeriti a persone che scrivono di tematiche simili e questo aumenta la visibilità dei tuoi articoli e di conseguenza anche l’indicizzazione.
      Questa cosa è un aiuto che ti viene dato ma anche Altervista fornisce un servizio simile e in questo caso si utilizza WordPress.org dunque il motivo a mio avviso non va ricercato sul tipo di wordpress che utilizzi ma su come è strutturato il tuo sito, i tuoi articoli, l’affidabilità del tuo hoster ecc…
      Quello che posso consigliarti è di crearti un account Google Analytics che ti aiuterà con suggerimenti utili a migliorare il rendimento del tuo sito e di sfruttare le sitemap per informare i motori di ricerca di come è strutturato il tuo sito.

      Detto questo ricorda che anche la concorrenza influenza l’indicizzazione dei tuoi articoli; se gli altri scrivono prestando più attenzione al SEO ecc… è normale che ti siano davanti!

I commenti sono chiusi.